Io danzerò

Io danzerò

Titolo Originale: Io danzerò
Nazione: Francia
Genere: Biografico
Durata: 108′
Anno: 2016

Regia: Stéphanie Di Giusto
Cast: Soko, Gaspard Ulliel, Melanie Thierry, Lily-Rose Melody Depp, François Damiens

Trama: 1887. Dopo la morte del padre cercatore d’oro, la venticinquenne Marie Louise lascia la sua vita nel West per trasferirsi dalla madre a New York e perseguire il suo sogno di diventare attrice. Una sera su un palco, aggrovigliandosi nel suo lungo abito, evita di cadere facendo girare la stoffa in maniera armoniosa e dà vita a quella che viene definita la danza del serpente. Il pubblico rimane in visibilio e chiede il bis, facendo sì che dal niente Marie Louise diventi una celebrità e assuma il nome di Loïe Fuller. Quando la sua nuova arte inizia a essere imitata, Loïe lascia l’America alla volta di Parigi, dove in breve tempo conquista la città e illustri ammiratori, da Toulouse Lautrec ai fratelli Lumière, divenendo il simbolo di un’intera generazione. La fama però non è tutto e l’incontro con la giovane Isadora Duncan metterà a rischio la sua storia d’amore con Louis, il rapporto con la devota assistente Gabrielle e la sua stessa arte.Fonte Trama  


Basta registrarsi gratuitamente per vedere tutto il catalogo di CinemaGratis gratuitamente

Durante la registrazione possono essere richiesti dati come nome o mail o carta di credito - Soprattutto questa ultima è necessaria soltanto per avere una registrazione univoca della persona - non verrà addebitato alcun importo sulla vostra carta senza vostra autorizzazione


Note: #IO DANZERÒ: LA VERA STORIA DI LOÏE FULLERDiretto da Stéphanie Di Giusto e sceneggiato dalla stessa con Sarah Thibau, Io danzerò adatta  un romanzo di Giovanni Lista per raccontare la vera storia di Loïe Fuller, un’eroina moderna in grado di rivoluzionare la Belle Epoque, epoca in cui vive. Nata nel Midwest americano e destinata a rimanere una semplice ragazza di fattoria, Loïe diventerà una delle stelle del cabaret fino a esibirsi nel mitico Teatro dell’Opera di Parigi. Nascosta dietro metri di seta, con le braccia stese come assi di legno, Loïe reinventa il suo corpo sul palco e affascina il suo pubblico ogni sera grazie alla sua danza del serpente. Divenuta ben presto icona della capitale francese, Loïe è il simbolo di una generazione e molti illustri ammiratori cedono al suo fascino: da Toulose Lautrec a Rodin, passando per i fratelli Lumière. Sebbene gli sforzi fisici rischino di distruggerle per sempre la schiena, Loïe non smette mai di perfezionare la sua arte ma l’incontro con Isadora Duncan, una giovane prodigio affamata di gloria, segnerà la sua inevitabile caduta.